JOBSACADEMY: UN PONTE TRA LA FORMAZIONE E IL MONDO DEL LAVORO

JobsAcademy rappresenta un’esperienza concreta per entrare subito nel mondo del lavoro.

Sin dal primo anno di studi, infatti, è prevista l’opportunità di effettuare un tirocinio di 400 ore in azienda, concordata insieme allo studente rispetto ai propri Talenti e ai propri desideri e ambizioni personali.

Non solo, le aziende abitano quotidianamente la Fondazione, dalle lezioni erogate direttamente da professionisti e imprenditori all’organizzazione di eventi e seminari specialisti.

È il caso di Lean Plastic Center, di Grecu Consulting Partners, che lo scorso 31 gennaio ha organizzato insieme a JAC un workshop specialistico dedicato alle aziende del settore della plastica per innovare ed efficientare i propri processi produttivi.

L’innovazione è un argomento che si respira quotidianamente in Fondazione e che in JobsAcademy perseguiamo all’interno di uno dei nostri percorsi di alta specializzazione tecnica, Plastic & Composities Technology, che forma tecnici specializzati in materie plastiche e compositi.

Di questo corso specialistico e delle opportunità per diventare tecnici delle materie plastiche ha parlato la rivista MacPlas, una rivista dedicata all’industria delle materie plastiche e della gomma, che ha incontrato la Fondazione JAC proprio lo scorso 31 gennaio, in occasione del workshop “Fabbrica Plastica Efficiente” organizzato nella sede della Fondazione, a San Paolo d’Argon.

Scopri il corso specialistico sulle materie plastiche in questo articolo e scarica l’estratto della rivista MacPlas.

Indice:

 

Corsi post diploma: in due anni subito al lavoro

Quando si parla di corsi post diploma è importante fare una distinzione tra quelli che mirano all’esclusivo ottenimento del titolo e quelli che invece mirano all’ottenimento di una specializzazione che permetta a chi li frequenta di entrare subito nel mondo del lavoro.

JobsAcademy rientra sicuramente nella seconda categoria, ma oltre a garantire una specializzazione, garantisce agli studenti dei corsi di ottenere anche dei titoli accademici specialistici del corso e almeno una proposta di lavoro concreta al termine del biennio di studi. Tutto questo reso vivo e concretizzato in un’esperienza educativa e formativa con al centro la persona, con i propri desideri, Talenti e unicità.

JobsAcademy è un ITS, il più grande in Italia per numero di percorsi, 11 a partire dal prossimo anno e per studenti, 550 nel biennio 2018-2020.

Tutti i nostri corsi post diploma nascono da un’analisi e un contatto diretto con il mercato in base a quelle che sono le competenze professionali richieste dalle aziende.

Il punto di forza dei corsi di JAC è proprio questa connessione con il mondo del lavoro, resa evidente grazie alla presenza delle figure dei “Responsabili dei progetti” ovvero professionisti e imprenditori che tutti i giorni, a contatto diretto con il mondo lavorativo, portano il loro know-how all’interno dei corsi, generando così una specializzazione sempre aggiornata degli studenti.

JobsAcademy rappresenta dunque un ponte tra il mondo della formazione e il mondo del lavoro, in Italia purtroppo ancora distanti rispetto ad altre nazioni europee come Germania e Francia.

Relativamente al sistema duale scuola/lavoro, l’Italia infatti conta circa 14 mila studenti/anno, mentre la Germania ne conta più di 850 mila.

Tecnico delle materie plastiche: quali caratteristiche deve avere

Per diventare un tecnico delle materie plastiche è necessario possedere un know-how sulle tecnologie delle materie plastiche, dallo studio dei singoli materiali ai metodi lavorazione.

Sono necessarie anche le competenze di gestione delle macchine delle varie tecnologie di trasformazione, un bagaglio di conoscenze  relative alla scelta dei materiali in funzione e del loro uso, e ovviamente delle nozioni sul recupero e riciclo per ridurre l’inquinamento della plastica.

Inoltre, un buon tecnico delle materie plastiche deve essere in grado di scegliere i criteri di progettazione di manufatti in plastica e compositi, le procedure di lavorazione e garantire un’assistenza tecnico-commerciale specialistica.

Queste sono tutte caratteristiche che si ritrovano nei tecnici delle materie plastiche e compositi del corso “Plastic & Composites Technology” di JAC, un percorso unico in Italia che si inserisce in un settore che rappresenta un’eccellenza italiana con un importante distretto produttivo anche in provincia di Bergamo.

Tecnico delle materie plastiche: le competenze specialistiche

Vi sono poi altre caratteristiche e competenze fondamentali che un tecnico delle materie plastiche deve possedere, alcune di queste possono essere acquisite durante il percorso specialistico in JobsAcademy, altre direttamente in azienda applicando praticamente le nozioni teoriche apprese in aula e in laboratorio.

Alcune di queste sono:

Conoscere e applicare i diversi processi di produzione e riciclo di manufatti in materie plastiche

Partecipare alla progettazione di manufatti e stampi e alla scelta ottimale di materie prime e additivi

Collaborare alla realizzazione di piani di ottimizzazione, controllo qualità e R&D

Operare nelle attività di vendita e assistenza tecnica di macchine, stampi e manufatti

Corso sulle materie plastiche per entrare subito in azienda

Il corso “Plastic & Composites Technology” di JAC è stato avviato nel 2013 e ad oggi conta un elevato numero di diplomati assunti in azienda.

Il percorso è stato promosso da un imprenditore del settore, Pierino Persico, dell’omonimo gruppo industriale con sede a Nembro (Bergamo) e messo a punto dall’ex direttore dell’associazione Assocomaplast, ora Amaplast, Claudio Celata, che da qualche anno è il Responsabile di questo corso.

Negli anni il corso ha subito costantemente degli aggiornamenti dal punto di vista formativo, cercando costantemente di allineare i contenuti erogati dai professionisti del corso alle esigenze al fabbisogno delle aziende del settore della plastica.

Corso sulle materie plastiche: Il piano formativo

Ogni corso in JAC prevede 870 ore di formazione tecnica specialistica, 330 di formazione sulle soft skills, sempre più richieste dal mondo del lavoro, e 800 ore di stage in azienda; ore divise rispettivamente nei due anni del biennio ITS.

Nello specifico, il corso sulle materie plastiche di JAC prevede un consistente volume di ore dedicato all’approfondimento allo studio delle materie plastiche, dai singoli materiali a tutta l’ottimizzazione dei processi di trasformazione, stampaggio e iniezione.

Nello specifico, nel corso sono presenti dei moduli specialistici che prevedono l’approfondimento di queste tematiche:

  • Scienza dei materiali polimerici e alle loro più significative applicazioni
  • Tecnologie di trasformazione – con particolare riferimento allo stampaggio a iniezione
  • Problematiche legate all’ottimizzazione dell’efficienza e della qualità produttiva
  • Criteri di progettazione dei manufatti
  • Prove di laboratorio
  • Manutenzione di macchine, stampi, filiere ecc
  • Controllo qualità, sempre con riferimento alla lavorazione delle materie plastiche, della gomma e dei compositi.

Sono previsti anche interventi in aula di tecnici aziendali, incaricati di approfondire tematiche tecniche specifiche, relativamente a materie prime, macchine, ausiliari ecc., oltre a visite guidate ad aziende del comparto industriale.

Come anticipato, le ore di lezioni teoriche e pratiche, in aula e in laboratorio, sono poi integrate dalle 800 ore di stage che si svolgono presso imprese attrezzate a ospitare studenti e disponibili a fargli compiere un percorso di formazione pratica, concordato preventivamente con il Responsabile del corso.

Questo fa si che lo studente sia inserito in un’azienda che rispecchi i propri desideri e ambizioni personali e che l’azienda possa disporre di una risorsa specializzata in linea con le proprie esigenze e fabbisogno.

Il risultato di questa collaborazione con le aziende ha portato negli anni ad ottenere quasi il 100% dei diplomati assunti in azienda al termine del percorso (fatta eccezione per coloro che preferiscono proseguire gli studi e ottenere il titolo di laurea triennale).

 

SCARICA L’ESTRATTO DELLA RIVISTA